perla del sud casalinga tettona – ragazze telefono erotico

perla del sud casalinga tettona – ragazze telefono erotico

 

perla del sud casalinga tettona - ragazze telefono erotico

 

CHIAMAMI 899 211 260

 

ciao a tutti mi chiamo Perla del sud e sono verace donna mediterranea, basta che mi senti parlare e te ne accorgi 🙂

ho due tette mai viste che tu stesso potrai vedere se mi chiami, cosi ti do

il mio contatto skype e ci vediamo in webcam.

 

Mi piace fare cose strane, andare oltre il solito erotismo. voglio che mi odori il buco del culo, che odori i miei piedi mentre mi scopi in figa.

Ti squirto sul cazzo mentre mi scopi e se mi scappa, ci piscio pure sopra, cosi tra il tuo sperma e la mia pioggia dorata, il mio buco del culo è più preparato a essere sfondato!!

 

prediligo la notte per lo show webcam, ma chiamami di giorno per aggiungere il contatto, perchè la notte sono presa con lo show per chi si è già portato avanti !!

ti aspetto.

VISITA IL MIO BLOG PERSONALE 

IN VIDEOCHAT

IL MIO FACEBOOK

 


racconto erotico

 

Quell’ estate spesso andavo a casa di mia zia al mare perchè più vicina al mio posto di lavoro.

Mia zia è una splendida 45enne con un culo da far impazzire, io avevo appena compiuto 23 anni.

Una sera tornai a casa, eravamo soli in quanto il marito lavorava in città e la raggiungeva soltanto il weekend.

Andammo a cena fuori e bevemmo entrambi molta birra, quando tornavamo a casa lei saliva le scale davanti a me e io non potevo resistere a quel culo così eccitante.

Mentre infilava la chiave per aprire la porta si piegò e mi regalo` la visione di un culo stupendo, non seppi resistere e molto leggermente le strusciai la patta ormai gonfia all’inverosimile sul culo, lei fece finta di nulla e allegramente entrò in casa.

Ci cambiammo entrambi e lei rimase con una canottiera lunga, sotto potevo immaginare che non indossava niente, io rimasi con un paio di pantaloncini da mare senza mutande sotto.

A quel punto ci siamo seduti entrambi sul divano a vedere un po’ di TV. Dopo pochi minuti zia disse di aver sete, così si alzò andando verso la cucina, non potei fare a meno di andarle dietro, quando si piegò di fronte a frigorifero, come preso da un raptus mi appoggiai con il mio cazzone ormai duro al suo splendido culo, ancora una volta lei fece finta di nulla ma mi sembrò di sentire che muoveva il suo sedere sul mio cazzone.

Tornammo sul divano e sedendosi mi sfiora con la mano la patta dei pantaloni.

Impossibile non sentire il mostro che avevo dentro, mi guarda negli occhi e senza dire nulla me lo tira fuori e incomincia a segarmi.

Ero ormai completamente partito cosi poggiando la mia mano dietro la testa di mia zia la invito a succhiarmi il cazzo. Lei non se lo fa ripetere e con una foga inaudita mi prende a succhiare il cazzo. Non passano due minuti che scarico nella sua bocca da pompinara due litri di sperma. La troia non ne lascia uscire neanche una goccia WOW!!!

Così mia zia mi ha fatto il primo pompino, la prossima volta vi racconto di quando me la sono